Passa ai contenuti principali

Carmelina Rotundo Auro al Sake Day 2021: cibo, cultura e Giappone a Firenze

Nel locale polivalente di viale Francesco BARACCA 1f RENNY RENAISSANCE dove oltre a ristorarsi con ottima cucina e favolose proposte di drink c’è ua palestra con corsi di balli latino americani, si è tenuta venerdi primo ottobre la prima edizione di SAKE DAY ovvero una giornata all’ insegna dell’intelligenza della meraviglia coordinatore Giovanni Baldini SAKE DAY www.sakedayfirenze.com che ha visto riunirsi le più importanti ed attive associazioni giapponesi
LAILAC associazione culturale giapponese dal 1999 www.lailac.it Iroha che prende il nome dalle prime tre lettere I,RO,HA dell’alfabeto antico giapponese www.iroha.it associazione fondata nel 2007 a Firenze in un clima davvero unico all’ INSEGNA DELL’ INTELLIGENZA DELLA MERAVIGLIA su un palcoscenico musicale davvero suggestivo perchè il silenzio di quegli strumenti pianoforte, tromba, violoncello hanno aggiunto quel non so che di magico dove agli stand che presentavano realizzazioni tipiche giapponesi: lavori con la carta origami, borse, oggettistica varia e raffinata UN BOOKSTORE unico ed originale dove ad ogni libro è abbinato un bugiardino con indicazioni e posologia un’invenzione che richiama all’ importanza ed agli effetti positivi della lettura, vendita di prodotti alimentari si sono succedute una serie di eventi che ci hanno condotti nell’ universo GIAPPONE dalla dimostrazione della CALLIGRAFIA a cura di IROHA, alla VIA DEL TE con tasting di te verde matcha a cura di LAILAC, alla presentazione dell’associazione WASHOKU arte del cibo giapponese che mira a far scopire la cultura della cucina giapponese riconosciuta dall’ UNESCO patrimonio immateriale dell’ umanità da parte di Luca Della Casa per informazioni washokukenteibologna@gmail.com alla magistrale panoramica a cura di Giovanna Coen delle specialità DELLA CUCINA GIAPPONESE LA STORIA DEL CIBO E LA CUCINA GIAPPONESE proiezione di filmati sul SAKE Giovanni Badini scuola italiana sake per coronare con assaggi della cucina e una degustazione di SAKE davvero unica guidata dal Gaetano Cataldo food and beverage manager da lui stesso introdotta da una presentazione dell’ associazione IDENTITA’ MEDITERRANEA di cui egli è FONDATORE info@identitamediterranea.eu in distribuzione la rivista gratuita ZOOM GIAPPONE SPECIALE NIIGATA per stimolare e tenere il filo delle scoperte foto RICCARDO VENTURI, MARCO e GIOVANNI e GUENDALINA tutte persone appassionate della lingua cultura e civiltà giapponese.

Carmelina Rotundo Auro

Il 1 di ottobre a Firenze presso il Renny si è tenuto un evento all’insegna del ricominciare e del viaggiare. Un evento nato dalla sinergia tra le maggiori associazioni operanti nel promuovere la cultura giapponese in Italia.

HANNO PARTECIPATO: IROHA, LAILAC, WASHOKU KENTEI, YKIAT E SCUOLA ITALIANA SAKE.
Le associazioni partecipanti erano Iroha, Lailac, Ykiat, Associazione Certificato Washoku Kentei in Italia e Scuola Italiana Sake. Sono associazioni che da tempo rendono vitale la cultura del Sol levante in Italia attraverso i loro corsi, eventi e festival.

Sono associazioni che ruotano attorno ad unico comune denominatore: diffondere la cultura del Giappone in Italia per unire le due nazioni con un ponte ideale nella cultura e nella tradizione giapponese attraverso, ad esempio, la conoscenza dell’arte della calligrafia giapponese, della cerimonia del tè e della cultura gastronomica nazionale e regionale.

E certo in un evento che si chiama Sake Day non poteva mancare il sake giapponese non solo come elemento tradizionale bensì in chiave contemporanea come ulteriore momento di armonia tra due culture – quella Italiana, anzi mediterranea, e quella giapponese – che hanno imparato a riconoscersi e a rispettarsi.

Il Sake Day del 1° ottobre è stato un piccolo passo verso il Giappone, l’occasione per prepararsi a viaggiare e per riorganizzare quel viaggio che abbiamo dovuto rimandare verso il Sol levante.

In fondo come dice un antico proverbio giapponese “Anche un viaggio di mille leghe comincia con un passo”.

Commenti

Post popolari in questo blog

Regole nella Coscienza di Krishna

Carissimo Ramananda das, Hare Krishna! Grazie per la buona domanda, che mi da’ l’occasione di parlare di Krishna e dei Suoi insegnamenti. Srila Rupa Govami (benedetto lui) dice che nella coscienza di Krishna ESISTONO SOLO DUE REGOLE e due principi regolatori: 1. Ricordarsi sempre di Krishna 2. Non dimenticarsi mai di Krishna Per aiutarsi ad arrivare a questo punto, esiste una milionata di regole “di assistenza”, che pian piano ci portano al livello del puro amore per Dio. Sempre Rupa Gosvami (benedetto, benedetto) dice che ci sono due cose che ci fanno cadere dal ricordo di Krishna (cioe’ dalla COSCIENZA di Krishna): 1. Non seguire le regole 2. Seguire le regole per le regole Infatti, non dobbiamo seguire le regole in modo stupido: Srila Prabhupada (benedetto) diceva spessisimo, in un sacco di conversazioni con devoti che gli chiedevano come “regolarsi”, che NON C’E’ NIENTE CHE POSSA SOSTITUIRE IL BUON SENSO. E ne diede la dimostrazione pratica in un sacc

Shrila Prabhupada e devoti gay

Per quanto ho visto, gli scambi di Prabhupada con amici omosessuali e discepoli erano sempre straordinariamente amorevoli e gentili. Anzi, si prendeva cura di loro ed era evidente una grande preoccupazione perché si sentissero benvenuti e inclusi nel suo Movimento per la Coscienza di Krishna. E’ molto triste che questo atteggiamento amorevole sia diventato per lo più assente oggi tra molti dei discepoli e seguaci di Srila Prabhupada. I devoti sembrano ossessionati solo dall’aspetto sessuale dell’omosessualità, non riuscendo ad affrontare le più importanti considerazioni umane e personali sottolineate da Srila Prabhupada stesso. Un puro devoto cerca sempre le buone qualità negli altri, mentre i neofiti si dilettano nel sottolineare difetti e debolezze. Per quanto riguarda i gay e le lesbiche, Prabhupada personalmente ci ha insegnato come ricevere e trattare loro, quindi perché semplicemente non ascoltare e seguire il suo esempio? Srila Prabhupada ha incontrato molte volte con All

La Thailandia colpita ad uno sconvolgimento geologico senza precendenti!

http://terrarealtime.blogspot.com/2012/05/la-thailandia-colpita-ad-uno.html via Byline 9 maggio 2012 - Bangkok - Cosa sta succedendo in Thailandia ? Enormi fenditure si stanno aprendo nel suolo,intere strade che sprofondano,crepe di centinaia di metri stanno mettendo a repentaglio l'incolumita' di intere comunita'.Sembra che il territorio stia subendo uno sconvolgimento geologico senza precedenti.I movimenti della placca Indo Australiana stanno alterando gli equilibri di tutto il sud est asiatico ,colpito da forti terremoti negli ultimi mesi,e che stanno facendo risvegliare i piu' pericolosi vulcani dell'area. 9 maggio 2012 Bangkok,Thailandia Collassa improvvisamente una strada per centinaia metri... 8 maggio 2012     Nel distretto di Klong Luang,thailandia Una strada che costeggia un canale (costa occidentale) è sprofondata fino a 1,5 -2 metri  per 100 metri di lunghezza in diverse parti. Il crollo avvenuto vicino alla strada, che passa attraverso una zona residen