Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2020

Un singolo vento di etere

Dopo una lunga e avvincente ricerca, ora possiamo capire che l’etere è sia responsabile della gravità che del movimento dei corpi celesti. La gravità è il risultato di un vento verticale di etere mentre il vortice di etere, che ruota sopra la terra attorno al centro del Polo Nord, è la forza che muove il movimento dei pianeti, della luna e del sole. Ci chiediamo se ci sia qualche relazione tra questi due venti, o se devono essere considerati come due realtà distinte. Per dare una risposta, dobbiamo approfondire la comprensione di entrambi questi movimenti di etere. Per quanto riguarda il vento verticale, non c’è molto da aggiungere. Un cambiamento di densità nell’etere con l’altezza provoca la formazione di un campo di forza. Il risultato sarà un movimento verticale di etere con un’accelerazione di 9,81 m / sec 2 . Questa accelerazione agisce su corpi aventi massa che determina la forza chiamata gravità. Per quanto riguarda il movimento a vortice, sarà piuttosto difficile descrivere

Episodio 22 - io sono Nadia

via IFTTT

Episodio 21 - io sono Nadia

via IFTTT

L’analemma del sole sulla Terra piatta

I detrattori della Terra piatta sostengono che non si possa spiegare l’analemma se non sul globo. In realtà è molto più semplice spiegarlo sulla Terra piatta che non su una sfera. La spirale è alla base del movimento del sole. Negli ultimi articoli ho illustrato come un movimento di etere vorticoso attorno al Polo Nord sia stato rilevato nel 1925 con l’uso di un interferometro. La velocità di questo vortice è paragonabile alla velocità diurna del sole. Un tale vortice può influenzare la velocità della luce, che non sarà esattamente la stessa su tutta la Terra come ha dimostrato l’esperimento di Michelson Gale. La differenza è, tuttavia, così piccola che non è rilevabile nelle nostre normali attività quotidiane. Il vortice di etere che ne deriva è la causa del movimento del sole, il motore dei corpi celesti. Riprendiamo brevemente la traiettoria del sole come siamo riusciti a capirla fino ad ora. Il sole si muove su una traiettoria a spirale sopra un cono. Il cono ha le seguenti misur

Vivi bio – Crunchy muesli con cocco e cacao

Vivi bio - Crunchy muesli con cocco e cacao Un muesli gustoso con cocco e cacao. Per iniziare al meglio la giornata, con energia ma leggerezza. Perfetto da aggiungere a yogurt o latte vegetale. 100% ingredienti biologici, senza olio di palma. Fonte di fibre. Una vera colazione genuina, piena di gusto e di bonta’, tutta da provare. Visita veganblog.it per ulteriori approfondimenti ...continua sulla fonte https://ift.tt/3gyGJ5b che ringraziamo.

Se IO SONO IO tu 6 TU

via IFTTT

Il vortice di etere

La gravità è un fenomeno elettromagnetico ed eterico causato da una concentrazione non uniforme di etere nello spazio. Questo genera un campo di forza e un conseguente vento di etere verticale che agisce sui corpi con un’accelerazione di g = 9,81 m / s 2 che produce una forza F = m ∙ g. Vedremo in questo articolo che esiste anche un vento orizzontale: un vortice di etere che muove i corpi celesti. Potremmo infatti chiederci se ci sia un altro vento orizzontale accanto a quello verticale. Per rispondere, possiamo considerare l’effetto Sagnac e, in un ulteriore paragrafo, l’esperimento di Michelson Gale. Solo così riusciremo a dimostrare la presenza di un vento orizzontale di etere e alla fine renderemo evidente come questa sia la genesi di un vortice di etere e dell’analemma del sole. Con l’esperimento di Michelson Morley, gli scienziati erano certi di aver raggiunto la più chiara verifica del fatto che l’etere fosse un concetto obsoleto e non scientifico. L’esperimento reale era riu

“Fusti” di cipolle in agrodolce

"Fusti" di cipolle in agrodolce Oggi una ricetta con quello che di solito viene scartato, il fusto della cipolla. Può utilizzarlo, ovviamente, solo chi ha un orto o si approvvigiona da piccoli agricoltori (entrambe opzioni che dovrebbero essere prese in seria considerazione) che vendono cipolle fresche e non secche, ma per chi per un motivo o un altro non potesse che attingere da una grande distribuzione può usare cipollotti o porri. Visita veganblog.it per ulteriori approfondimenti ...continua sulla fonte https://ift.tt/3gxuGVH che ringraziamo.

Estratto da una lezione del 12/5/2020

SDG OM VISNHUPADA PARAMHANSA TRIDANDI SWAMI BHAKTI ALOKA TAPASVI MAHARAJSe uno pratica yoga solo per ottenere qualcosa di temporaneo non ha raggiunto il vero significato dello yoga.Yoga vuol dire unione col Signore, bhakti yoga, poi ci sono vari gradini jyana yoga, ashtanga yoga, karma yoga, per raggiungere il bhakti yoga questi sono dei gradini. Se uno pratica questi tipi di yoga non è ancora arrivato! Ad esempio se uno pratica karma yoga e offre i frutti del suo lavoro al Signore è già buono ma c'è ancora attaccamento a questo mondo materiale. Gli piace produrre che siano vegetali o un'impresa e offre i frutti al Signore avrà già fatto un passo avanti ma se non arriva al bhakti yoga si ferma perché Krishna gli concede quello che desidera intimamente. from Posts of blog https://ift.tt/2yC8g4y via IFTTT

La natura di Krishna

"La natura di Krishna è la gioia; non solo la gioia, ma qualcosa di molto più completo: il Signore Supremo è l'espressione dell'Amore. Krishna è descritto in tutte le scritture sacre e in tutte le tradizioni religiose come Amore. Questa non è un espressione metaforica o altro: Krishna è sempre animato da questo sentimento."SDG Om Visnupada Paramhansa Tridandi Swami Bhakti Aloka Tapasvi Maharaj (dalla lezione del 9 marzo 2020) from Posts of blog https://ift.tt/3daxEgZ via IFTTT

Un vento di etere verticale genera la gravità

Ci chiediamo se, sulla terra, esista davvero un vento di etere. Alcuni spiegano per esempio il fallimento dell’esperimento di Airy  con la presenza di un vento di etere. Spieghiamo ancora brevemente in cosa consiste l’esperimento di Airy lo avevamo già analizzato nell’articolo “ L’aberrazione astronomica sulla Terra piatta “. Egli sapeva che doveva inclinare leggermente il telescopio per vedere una stella. Era convinto che questa inclinazione fosse necessaria a causa del movimento della Terra. Quindi riempì il telescopio di acqua. Essendo ora il mezzo più denso, pensava che la luce dovesse avere una velocità inferiore. Questo è il motivo fondamentale per cui il raggio luminoso proveniente dalla stella non dovrebbe essere in grado di raggiungere l’occhio dell’osservatore, pensava Airy. Egli  ipotizzava che il raggio di luce avrebbe impiegato una frazione infinitesimale di tempo in più a causa dell’acqua per raggiungere l’occhio. Nello stesso momento, ragionava, la Terra si muoveva all

Perché i devoti dovrebbero star lontani da Scardovelli

via IFTTT

Perché sta avendo così tanto successo Universa Vaishnava?

via IFTTT

... E UNA BELLA Petizione

via IFTTT

L’etere e il bosone di Higgs

Come abbiamo già detto, gli eteroni sono alla base della realtà in cui viviamo e della doppia natura ondulatoria e particellare di luce e massa. Iniziano a vibrare quando vengono colpiti da qualsiasi disturbo che si muove nello spazio-tempo. Quindi, mi chiedo se posseggano una massa oppure no. Investighiamo e proviamo a fare qualche ipotesi per vedere se l’etere è davvero alla base della formazione della materia. In questo si comporterebbe come un bosone. Uno stress elettromagnetico esterno è all’origine di una non uniforme distribuzione dell’etere nello spazio. Può determinare un campo elettromagnetico o, se meno intenso, un campo gravitazionale. Questo effetto non uniforme produce una sorta di vento di etere, generato dal gradiente di pressione nel mezzo. La differenza di pressione produce accelerazione, dal punto con una pressione più elevata al punto con una pressione più bassa. Nasce cioè un vento di etere accelerato nel tentativo di equilibrare il sistema. Secondo la legge di N

Cuscini termici con noccioli di ciliegia

Cuscini termici con noccioli di ciliegia Oggi prepariamo (finalmente!) dei piccoli cuscini di stoffa pieni di noccioli di ciliegia (li ho visti spesso e volentieri in vendita ...Ma perchè non farli praticamente a costo zero?!), che se fatti scaldare in forno (10/15 minuti a 100°C) o sul calorifero, possono essere posti dove si hanno dolori che richiedono una terapia calda (per me la cervicale!). Vi dirò di più, possono anche essere messi in congelatore per una mezz'ora ed essere impiegati dove occorre il classico ghiaccio (di solito botte o traumi). In questo caso, però,  meglio porre il cuscino in una busta di plastica ermetica in modo non prenda umidità. Essendo piccoli pezzetti legnosi, riescono ad accumulare freddo/caldo e rilasciarlo gradualmente sul punto critico dove poniamo in cuscino. Incredibile no? Visita veganblog.it per ulteriori approfondimenti ...continua sulla fonte https://ift.tt/2TFg4K4 che ringraziamo.

L’etere e la teoria del tutto

Proverò a dimostrare, nei prossimi articoli, come l’etere sia responsabile non solo per il trasporto della luce e per tutti i fenomeni elettromagnetici, ma anche per la gravità. Avendo infatti dimostrato che la formula per la gravitazione universale di Newton è falsa, dobbiamo capire la causa della forza verticale che agisce sulle masse. L’etere è alla base dell’esistenza della massa, è la matrice della nostra realtà; spinge inoltre il sole, la luna e i pianeti ed è coinvolto nella creazione del campo magnetico terrestre, dei campi elettrico e magnetico e delle forze nucleari forte e debole. Analizzeremo nei prossimi articoli ciascuno di questi aspetti. Gli eteroni sono alla base della questione. L’etere è il mezzo attraverso cui si muove la luce. E, quando io uso questa parola, luce, intendo un’onda elettromagnetica, che sia essa visibile o invisibile. La luce ha una sola e sola natura, la sua natura ondulatoria. D’altra parte, la natura particellare appartiene all’etere. L’etere è

Knell di melanzane al profumo di tartufo

Knell di melanzane al profumo di tartufo ecco a voi dopo un lungo silenzio una ricettina a mio avviso niente male, interessante sia calda che fredda, io, l'ho gustata fredda viste le temperature attuali e  quindi.....provatele.... Visita veganblog.it per ulteriori approfondimenti ...continua sulla fonte https://ift.tt/3d3UsPq che ringraziamo.

Un BEL JINGLES

via IFTTT

OGGI SI PARTE... MA DOVE SI VA

via IFTTT

Le stelle cadenti sulla Terra piatta

Siccome parliamo delle stelle andiamo a fare due parole sulle comete e sulle stelle cadenti. Un’obiezione che viene comunemente mossa al modello della Terra piatta è che non sarebbe possibile avere i passaggio di comete e meteoriti dal momento che sulla Terra piatta c’è il duomo solido che impedirebbe il passaggio di qualsiasi corpo estraneo. Che ci sia il duomo ormai lo considero come un fatto certo e appurato, dobbiamo quindi capire quale potrebbe essere la natura delle stelle cadenti. In realtà in questo la scienza ufficiale viene in nostro aiuto descrivendo una fascia di rocce e corpi minori che orbitano tra Giove e Marte: si tratta della fascia principale degli asteroidi. Oltre agli asteroidi presenti in questa fascia abbiamo gruppi di comete che hanno un’orbita comunque paragonabile a quella dei pianeti. Hanno un’orbita ellittica che va oltre quella di Plutone e quando si avvicinano alla terra lasciano uno sciame di meteore che si evidenziano alla nostra vista con le stelle ca

Le stelle sono esseri dotati di bioluminescenza

La cupola sopra la terra piatta è una solida struttura in vetro e silicati dove le stelle si accumulano, incastonate come gioielli viventi. Nel libro di Giobbe si può trovare una descrizione poetica della cupola celeste. Ha le apparenze di un pesce, un mostro acquatico chiamato Leviatano. La descrizione richiama la bioluminescenza. « Il suo ventre è come cocci appuntiti; si muove nel fango come una trebbia. Fa ribollire gli abissi proprio come una pentola; agita il mare come un vaso d’unguento. Dietro di sé lascia una scia luminosa, e l’abisso appare coperto da una chioma bianca.» (Giobbe 41: 30–32) Lo scrittore si avvicina alla figura del Leviatano con immagini di luce e oscurità, le stelle e i raggi dell’alba. Quindi, presenta il mostro biblico per indicare una specie di creatura acquatica di grandi proporzioni e forza. È una metafora poetica che rappresenta la cupola avvolta. Le stelle sono disposte in uno spazio incredibilmente piccolo, non più di 666 km di spessore, tutto sopra