Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2013

Cambia la frequenza RadioYogaNetwork dall’1 settembre 2013

Trasmetteremo non più su http://76.73.127.154:8065 bensì sulla nuova frequenza: http://76.73.47.90:8065 (e poi cliccare su "Listen"). Prendete nota e spargete la voce! lo Staff http://www.abcloud.org/soleluna via Cult of Soup http://provetecnichevarie.wordpress.com/2013/08/21/cambia-la-frequenza-radioyoganetwork-dall1-settembre-2013/

Snail’s Pace@Edition presenta: “la Brezza Profumata dei Fiori nei Boschi” (Stefania4) di Renzo Samaritani

Nella Collezione “Farfalla” che già ospita Helga Schneider ("La bambola decapitata" una sindrome incestuosa http://www.amazon.it/dp/B00E2V7XGC ) e gli altri tre romanzi di Renzo Samaritani "Stefania, un’Anima in Viaggio" ( http://www.amazon.it/dp/B006IVY8TY ), "Stefania, Viaggio in India: l’Antica Profezia" ( http://www.amazon.it/dp/B006H0FC78 ) e "Stefania, l’Incontro di molti Fiumi" ( http://www.amazon.it/dp/B00A29O53W ): “la Brezza Profumata dei Fiori nei Boschi” uscita prevista: 2014 Snail’s Pace@Edition libri a passo di lumaca www.paceedition.tk Marchio tutelato su su Patamu il giorno 2013-07-22 12:55:47. Codice marcatura: 6344. via Cult of Soup http://provetecnichevarie.wordpress.com/2013/08/19/snails-paceedition-presenta-la-brezza-profumata-dei-fiori-nei-boschi-stefania4-di-renzo-samaritani-2/

Osho e la NON differenza fra le religioni, c’è un’unica Via

"I Maestri di tutte le religioni sanno benissimo che che tutte le vie sono uguali ma se cominciano a dirlo non avranno lo stesso impatto sulla loro gente." Osho – P.S.: ho riscritto la frase di Osho con parole mie perché non riesco più a trovare la citazione, che avevo conservato da qualche parte… chi la possedesse è pregato di inviarmela (renzosamaritani)… comunque sono sicuro d’aver rispettato direi al 100% il senso della frase di Osho, che erano più o meno (più che meno) quelle qui sopra riportate… con amore, Veet Renzo Nirvan http://www.abcloud.org/ramananda via Cult of Soup http://provetecnichevarie.wordpress.com/2013/08/18/osho-e-la-non-differenza-fra-le-religioni-ce-ununica-via/

Osho sul rispetto della vita – proprio come tu vuoi vivere, tutti gli altri vogliono vivere

Domanda – Amato Osho, solo il regno animale è in grado di mangiare se stesso. Un cavolo non può mangiare una carota per il pranzo, ma l’uomo è stato anche conosciuto per mangiare i suoi simili per la cena. L’uomo dello Zen si è dissolto nella vasta esistenza e sceglie di non mangiare carne. Per favore spiegaci. Mi stai chiedendo perché l’uomo dello Zen smette di mangiare carne. Non c’è bisogno di essere un uomo dello Zen, non c’è bisogno di illuminazione, c’è bisogno solo di un po ‘di sensibilità e di rispetto per la vita. Così come tu vuoi vivere, tutti gli altri lo vogliono, e questo mondo non è di vostro monopolio. Così come siamo sulla terra come ospiti, lo sono anche gli animali. Significa semplicemente che se uccidi un animale sei senza senso. Non mi interessa l’animale, perché morirà un giorno o l’altro. Sono preoccupato per voi, perché uccidere un essere umano o animale o qualsiasi essere vivente, renderà il tuo cuore di pietra. E se il tuo cuore diventa un sasso, una rocc

Osho Rajneesh: omosessualità

Osho dichiarò esplicitamente di non avere nulla contro l’omosessualità – “è la tua vita, devi decidere tu; chi sono io?”; fra i suoi discepoli, peraltro, c’erano molti omosessuali, e questo non fu mai un problema. L’omosessualità, secondo Osho, è uno sfogo sessuale del tutto equivalente all’eterosessualità, ed è uno dei quattro stadi dello sviluppo sessuale dell’uomo: il primo stadio è la masturbazione, il secondo stadio è l’omosessualità, il terzo stadio è l’eterosessualità, il quarto stadio è asessuale, è lo stadio del brahmacharya, e solo quando si raggiunge il quarto stadio è possibile accedere al nucleo più intimo del proprio essere. I primi tre stadi, pertanto, vanno oltrepassati. In tal senso, dunque, l’omosessualità diventa un ostacolo alla piena crescita spirituale dell’uomo. Infatti, più si arriva a comprendere la donna e l’uomo esterni, maggiore sarà la comprensione dell’analoga polarità interiore: un uomo non è solo uomo, è uomo-donna, è nato da un uomo e da una donna, è

MEDITAZIONE PRAYER di Osho

Istruzioni della meditazione Prayer: “E’ meglio fare questa preghiera di notte, in una stanza buia, e andare a dormire immediatamente dopo, oppure si può praticarla al mattino, ma deve essere seguita da quindici minuti di riposo. Questo riposo è necessario, altrimenti ti sentirai ubriaco, in uno stato di torpore. Questo fondersi con l’energia è preghiera. Ti trasforma. E quando tu cambi, cambia l’intera esistenza. Alza entrambe le mani al cielo, le palme rivolte verso l’alto, la testa sollevata, e avverti il semplice fluire dell’esistenza dentro di te. Man mano che l’energia fluisce verso il basso, avvertirai nelle braccia un leggero tremolio: sii simile a una foglia nella brezza, tremolante. Abbandonati, favorisci questa sensazione. Quindi lascia che tutto il corpo vibri di energia, e lasciati trasportare da qualsiasi cosa accada. Sentiti fluire ancora una volta con la terra. La terra e il cielo, il sopra e il sotto, lo yin e lo yang, il maschile e il femminile: fluisci, fonditi,

Fiori ripieni

Ingredienti: 8 fiori di zucca freschi 9 mandorle 11 olive nere 1 carota 3 pomodori secchi 2 noci 6 capperi origano basilico germe semi di sesamo via Fiori ripieni – Vegan blog – Ricette Vegan – Vegane – Cruelty Free . via Cult of Soup http://provetecnichevarie.wordpress.com/2013/08/17/fiori-ripieni/

Post scriptum al mio “da oggi chiamatemi Veet Renzo Nirvan”

in riferimento a: http://goo.gl/TlPoZ Vorrei chiarificare che "Veet Renzo" (per la precisione: "Swami Veet Renzo") è il nome che mi ha dato Osho personalmente nel 1995, Nirvan (per la precisione "Nirvanananda") è il nome aggiuntomi anni dopo da Mataji Parama Karuna Devi. con Amore, Veet Renzo Nirvan http://www.abcloud.org/ramananda https://www.facebook.com/nirvananandadas via Cult of Soup http://provetecnichevarie.wordpress.com/2013/08/17/post-scriptum-al-mio-da-oggi-chiamatemi-veet-renzo-nirvan/

Scaloppine agre di seitan

Ingredienti (per 1 persona): 70 g di seitan 2 zucchine piccole 1 spicchio di aglio 1 cucchiaio di olio evo 1 pezzetto di dado veg farina qb sale, pepe qb 1/2 limone non trattato prezzemolo fresco qb menta qb via Scaloppine agre di seitan – Vegan blog – Ricette Vegan – Vegane – Cruelty Free . via Cult of Soup http://provetecnichevarie.wordpress.com/2013/08/17/scaloppine-agre-di-seitan/

da oggi chiamatemi Veet Renzo Nirvan --- Per cortesia non chiamatemi più Ramananda, appartiene al passato o, se preferite, è la mia cravatta Hare Krishna… ora sono Veet Renzo Nirvan o, se preferite, Nirvanananda. Grazie. con Amore, Veet Renzo Nirvan http://abcloud.org/statusnet/url/546

da oggi chiamatemi Veet Renzo Nirvan --- Per cortesia non chiamatemi più Ramananda, appartiene al passato o, se preferite, è la mia cravatta Hare Krishna… ora sono Veet Renzo Nirvan o, se preferite, Nirvanananda. Grazie. con Amore, Veet Renzo Nirvan http://abcloud.org/statusnet/url/546 via admin e amici http://abcloud.org/statusnet/notice/596

10 consigli per liberarci dal consumismo e muoverci verso la decrescita

1. Liberarsi dalla televisione Per entrare nella decrescita, la prima tappa è prendere coscienza dei propri condizionamenti. Il primo portatore di condizionamenti è la televisione. La nostra prima scelta sarà di liberarcene. Così come la società dei consumi riduce l’uomo alla sua dimensione economica – consumatore -, la televisione riduce l’informazione alla superficie, l’immagine. Media della passività, quindi della sottomissione, non smette di far regredire gli individui. Per sua natura, la televisione richiede la rapidità, non tollera i discorsi approfonditi. La televisione inquina al momento della sua produzione, durante l’utilizzo e poi come rifiuto. Noi le preferiamo la nostra vita interiore, la creatività, imparare a fare musica, fare ed assistere a spettacoli viventi… Per tenerci informati abbiamo delle scelte: la radio, la lettura, il teatro, il cinema, incontrare gente, ecc. 2. Liberarsi dall’automobile Più che un oggetto, l’automobile è il simbolo della società dei co

ENZO BIAGI INTERVISTA OSHO

ENZO BIAGI: Come prima cosa vorrei chiederti qual è il tuo insegnamento. OSHO: Io non ho nessun insegnamento. Non sono un insegnante. Non do nessuna filosofia della vita, né alcuna disciplina, né programmi da seguire. Ho un approccio alla vita ben preciso, che condivido con i miei amici. E il mio approccio inizia con una deprogrammazione. Per ciò che mi riguarda questa è la parola chiave. Essere iniziati alla mia amicizia significa essere iniziati a un processo di de-programmazione. Ogni essere umano viene programmato dalla nascita a essere cristiano, hindu, ebreo, mussulmano. Il bambino nasce innocente, ma immediatamente viene appesantito da migliaia di concetti, coi quali vive poi tutta la vita. In questo modo si vive una vita fasulla; non è autentica, non è onesta perché non ti appartiene. Non hai scoperto tu le cose che tenti di vivere… ecco perché, come prima cosa, aiuto la gente a liberarsi da tutti i suoi condizionamenti. Chi viene da me, anche se è cristiano, non lo sarà pi

Ein rezept aus Hamburg

Ingredienti: 100 g di farfalle integrali 4-5 pomodorini pachino 1 porro veg wurstel a dadini sale alle erbe olio evo qb via Ein rezept aus Hamburg – Vegan blog – Ricette Vegan – Vegane – Cruelty Free . via Cult of Soup http://provetecnichevarie.wordpress.com/2013/08/15/ein-rezept-aus-hamburg/

Gay men and Lesbians. OSHO. An Introduction

[A sannyasin said he had a problem with his homosexuality, and he is afraid to be here.] The first thing: heterosexual or homosexual, the answer is not in sex — so it is not the question of homosexuality. Even if you are a heterosexual, the answer is not there. Looking in the direction of sex there is no answer, so they are both the same. The first thing: drop worrying about it! Just by being a heterosexual nothing better is going to happen — it will be the same. So accept your homosexuality just as you accept other things — hunger…. Now life’s answer is not there in eating food — every day you will feel hungry again, again full, and again hungry. The answer is not there, but that does not mean that because the answer is not there you stop taking food, otherwise you will die. The answer is not in taking a bath, but that doesn’t mean you should stop taking a bath, otherwise you will become dirty and nauseous. The answer is somewhere else, that is true, but to look somewhere else th

Crema di cannellini alla menta

Ingredienti: 150 g di fagioli cannellini già cotti o in barattolo 4-5 foglie di basilico fresco (più qualcuna per guarnizione) 1 spicchio di aglio 1 pezzetto di cipolla dorata grande a piacere menta essiccata a piacere olio evo (poco) sale, pepe qb 1 pomodoro via Crema di cannellini alla menta – Vegan blog – Ricette Vegan – Vegane – Cruelty Free . via Cult of Soup http://provetecnichevarie.wordpress.com/2013/08/15/crema-di-cannellini-alla-menta/

Krishna

Nuovo profilo di Nirva da oggi su Fb: https://www.facebook.com/NirvanAnandadas OSHO – La Luce del Nirvana nella Visione del Poeta Krishna è l’unico grande uomo in tutta la nostra storia che ha raggiunto l’assoluta altezza e profondità della religione eppure egli non appare serio, né triste, né in lacrime. In linea di massima, la caratteristica primaria di una persona religiosa è il fatto che sia sobria, seria e dall’aspetto triste come una persona sconfitta nella battaglia della vita, una persona che fugga dalla vita. In questa lunga fila di saggi è solo Krishna che si mostra mentre danza, canta e ride. I religiosi del passato erano tutti negatori della vita e masochisti, decantavano il dolore e la sofferenza come grandi virtù. Una religione ridente, una religione che accetta la vita nella sua totalità, deve ancora nascere. Ed è buono cosi che le vecchie religioni siano morte e che, con esse, il vecchio Dio, il Dio dei nostri vecchi concetti, sia anch’egli morto. Solo Krishna